Astigmatismo

Nell’astigmatismo i raggi luminosi sono distorti nel momento in cui entrano nell’occhio. Alcuni raggi luminosi vanno a fuoco dietro la retina e altri davanti ad essa. La causa, di solito, è una diversa curvatura della parte anteriore dell’occhio, la cornea. La visione è annebbiata sia da lontano sia da vicino. La correzione si effettua con occhiali o lenti a contatto.

L’astigmatismo è il difetto più comune, più frequente ed è caratterizzato da una visione offuscata sia da lontano che da vicino. E’ determinato da una alterazione corneale, quindi la cornea non è perfettamente sferica oppure da una trazione della lente o dall’anatomia dell’occhio. Questo determinerà quindi un’immagine sfocata perchè non verrà messa a fuoco sul centro della retina. Mediante l’utilizzo di particolari lenti si potrà far confluire questi raggi sulla retina e quindi riuscire a mettere a fuoco l’immagine mediante occhiali o lenti a contatto o mediante la correzione chirurgica tramite il laser, (femtolaser ad eccimeri) che permette di correggere il difetto e modificare la curvatura della cornea in modo da rendere quindi la visione più nitida per potersi liberare così della correzione ottica.

astigmatismo cornea
cornea normale (a sx.) e a destra con astigmatismo

Ci sono astigmatismi dovuti alla insorgenza di cheratocono, in quel caso è assolutamente sconsiglialo l’intervento con il laser ad eccimeri. L’astigmatismo è molto frequente nei bambini: una visita precoce permetterà di identificarlo presto e consentire un buono sviluppo della vista anche perché gli astigmatismi diversi nei due occhi, come anche gli altri difetti refrattivi, possono determinare l’insorgenza di ambliopia (occhio pigro) che se invece identificata precocemente si potrà assolutamente correggere.