Tossina botulinica

La tossina botulinica (botulino) si utilizza per correggere le rughe di espressione, le zampe di gallina”e le rughe che compaiono sulla fronte e tra le sopracciglia.

Le iniezioni di botulino insieme ai filler di acido ialuronico, sono uno dei trattamenti di medicina estetica più diffusi.

La tossina botulinica è anche chiamata “botox” anche se non è corretto perché è un marchio commerciale utilizzato negli USA, ma non in Italia.

La tossina agisce sulla placca neuromuscolare, riducendo la contrazione. E’ utilizzata da molti anni in medicina, in particolare da noi oculisti per ridurre gli spasmi delle palpebre, del viso e del collo.

Si utilizza con successo anche per curare l’iperidrosi (eccessiva sudorazione di ascelle e mani) e la cefalea muscolotensiva.

L’utilizzo in medicina estetica avviene successivamente per correggere le rughe di espressione.

Gran parte delle rughe del viso è causata dall’azione dei muscoli sottocutanei. Per attenuarle il medico estetico inietta piccolissime dosi di tossina botulinica all’interno di questi muscoli. La loro capacità di contrazione viene ridotta, senza che il paziente perda la mobilità necessaria a mantenere il viso espressivo.

Nonostante l’utilizzo decennale della tossina botulinica in medicina, ancora alcuni pazienti considerano le iniezioni di botulino dannose o pericolose. E’ invece un trattamento assolutamente sicuro, con pochissimi effetti collaterali: è il trattamento medico estetico più richiesto negli USA e il secondo in Italia.

In Italia sono autorizzate e commercializzate 3 tipologie di tossina botulinica:

  • Vistabex della Allergan
  • Bocouture della Merz
  • Azzalure della Galderma

Tutti e tre i farmaci hanno un’azione simile, ma con caratteristiche diverse che li rendono più o meno indicati a seconda del paziente.

Quante sedute sono necessarie e quanto dura?

Le iniezioni di botulino si eseguono in un’unica seduta. A distanza di 7-10 giorni si esegue un controllo per valutare se il trattamento sia già soddisfacente o se è indicato un piccolo ritocco. L’effetto della tossina è visibile dopo 4-7 giorni dal trattamento.

Il trattamento con botulino non è permanente, quindi è necessario ripetere le sedute per mantenere l’effetto. A seconda del paziente, si consigliano 2-3 sedute all’anno, una ogni 4-6 mesi.

Che zone del viso si possono trattare con il botulino?

La tossina botulinica è iniettata per correggere le rughe della fronte, della gabella (le rughe che si formano tra le sopracciglia) e le rughe perioculari o zampe di gallina (le rughe che si formano nel contorno occhi).

tossina botulinica