Sindrome di Möbius

La Sindrome di Möbius è sostenuta da un’ipoplasia o aplasia dei nuclei del VI e VII nervo cranico, talvolta con coinvolgimento del V e del VII nervo cranico; è caratterizzata dalla paralisi facciale, dall’impossibilità a muovere gli occhi sul piano orizzontale, e spesso da un’esotropia, per cui presentano lagoftalmo, amimia facciale e difficoltà alla suzione.

Sono state implicate mutazioni genetiche, possibili cause ischemiche e da ipossia prenatale, o traumi e farmaci in gravidanza. La terapia prevede l’uso di lubrificanti come protezione corneale, la terapia dell’ambliopia che è spesso associata, e la correzione chirurgica dello strabismo.