Nistagmo

Il Nistagmo è un segno clinico che si riferisce a movimenti oscillatori, ritmici e involontari dei globi oculari e si manifesta per diverse e numerose cause:

disordini dell’apparato vestibolare,
deficit del sistema deputato al mantenimento della posizione di sguardo,
patologie della mielina centrale (SM),
intossicazione da toluene, ecc.

Invece il Nistagmo vestibolare e optocinetico sono fisiologici.

nistagmo

nistagmo
Nistagmo. Schema

Nistagmo infantile (INS)
Denominato in passato Nistagmo congenito, si presenta in pazienti affetti da disordine della motilità oculare. Possono presentare deficit visivo per albinismo, acromatopsia, e ipoplasia del nervo ottico. La causa è ancora sconosciuta. L’intensità dell’INS si riduce con la disattenzione e, spesso, in convergenza. Si manifesta alla nascita o nei primi 6 mesi di vita. Le oscillazioni sono involontarie, coniugate e spesso in direzione orizzontale. Caratteristica dell’INS è la presenza del null point, direzione di sguardo in cui l’intensità del nistagmo si riduce e la visione migliora, nei casi fortunati è situata in posizione primaria, sicché il paziente non deve assumere una posizione anomala del capo.

Nell’INS si associano spesso strabismo e difetti refrattivi elevati. Non è presente oscillopsia, tranne che in rari casi in cui si ha un peggioramento del nistagmo per il cambiamento di una patologia associata. A volte sono evidenti le oscillazioni del capo (head nodding), espressione dell’instabilità motoria.

Nistagmo da alterato sviluppo della fusione (FMNS)
Nel Nistagmo da alterato sviluppo della fusione FMNS, in passato definito latente o manifesto latente, tutti i pazienti hanno delle fusioni ridotte o assenti, con assenza o anomalie della visione binoculare. È un nistagmo benigno che esordisce nella prima infanzia, con oscillazioni bilaterali involontarie e coniugate, e si osserva facilmente coprendo un occhio, come nell’INS i movimenti sono orizzontali e monoplanari.

Batte sempre verso l’occhio fissante, di conseguenza i pazienti ruoteranno il capo dalla parte dell’occhio fissante in modo tale da portarlo in adduzione, dove il nistagmo si riduce. È assente l’oscillopsia.

Spasmus Nutans sindrome
Lo Spasmus Nutans fa il suo esordio nell’infanzia e si risolve clinicamente tra i due e gli otto anni di età. È associato spesso a posizioni anomale del capo, strabismo e ambliopia. Sono caratteristiche le oscillazioni del capo sul piano sagittale (head nodding). Le oscillazioni degli occhi sono pendolari, non coniugate, multiplanari, asimmetriche, e diverse fra i due occhi. Non si conosce la causa. Poiché vi sono alcune forme neoplastiche che hanno una manifestazione simile, è opportuno effettuare RMN o TC per escludere tumori diencefalici o delle prime vie ottiche.

Trattamento del nistagmo
Il trattamento del nistagmo prevede la correzione del difetto refrattivo, preferibilmente con lenti a contatto, per un aumento della capacità visiva, e la correzione della posizione anomala del capo e dell’eventuale strabismo per migliorare la funzione visiva mediante varie tecniche chirurgiche che hanno lo scopo di trasferire una posizione di blocco periferica in posizione primaria, eliminando così il torcicollo e consentendo al paziente di usare al meglio la correzione ottica.